LA NOSTRA STORIA - FIDASORBASSANO

Vai ai contenuti

Menu principale:

LA NOSTRA STORIA



La fondazione del Gruppo

Forse non tutti sanno che il Gruppo di Orbassano è nato il 27 marzo 1953 da un piccolo gruppo di Orbassanesi, soci della sezione locale dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, che aveva aderito all’A.V.I.S provinciale di Torino, e che nel 1957 dopo alcune divergenze con la suddetta direzione provinciale A.V.I.S, i soci radunati in assemblea, avevano deciso di aderire alla neonata “Associazione Donatori Sangue del Piemonte” fondata dal prof. Rotta e dal prof. Dogliotti.
Una delle cause di questa scissione era il vincolo di dover fornire il sangue solo all’A.V.I.S e addirittura di andare a donare il sangue sino a Milano, con notevole disagio per i donatori.  L’A.D.S.P. nata a Torino per sopperire alla mancanza di sangue negli Ospedali cittadini, invece permetteva ai gruppi comunali, di fornire il sangue raccolto agli Ospedali locali e le eccedenze erano ritirate dalla Banca del Sangue e del Plasma delle Molinette che provvedeva allo smistamento dove era necessario.
Quindi fu quasi naturale l’adesione all’A.D.S.P del Gruppo, soprattutto in seguito all’esigenza sempre maggiore di sangue da parte del piccolo ma efficace Ospedale locale S.Giuseppe.
Fino a quando l’Ospedale è stato in funzione il Gruppo lo ha sempre “rifornito“ della materia prima.
In seguito alla sua chiusura, il Sangue donato, era consegnato alla Banca del Sangue e del Plasma delle Molinette che provvedevano alla raccolta, alla conservazione e alla distribuzione presso le strutture che lo richiedevano.
In questi anni, moltissime cose sono cambiate, nella raccolta del Sangue sono cambiate le tecniche di prelievo, nei primi tempi le trasfusioni avvenivano in “diretta”.
In pratica il malato era collegato direttamente al Donatore, ora la raccolta e la trasfusione avvengono in modo del tutto asettico e con nessun contatto tra il paziente e il Donatore.
Anche se a detta di chi ha fatto donazioni in diretta ora manca il contatto umano e la soddisfazione di vedere a chi hai donato il tuo Sangue.
A questo proposito, si ricorda ancora il terribile scoppio avvenuto nello stabilimento Rossignoli nel 1962, che vide i donatori Orbassanesi accorrere in massa presso l’Ospedale S.Giuseppe, per effettuare le trasfusioni ai numerosi feriti.
Con il boom economico, la popolazione di Orbassano è cresciuta molto velocemente e dalle 60 donazioni in media dei primi tre anni di vita 1953-1955, si è arrivati alle 415 nell’anno del centenario dell’unità d’Italia 1961.
Un ulteriore balzo in avanti è stato fatto dopo la costruzione dello Stabilimento della Fiat Rivalta, il numero dei Donatori è aumentato in modo considerevole e si è raggiunto il tetto di 728 donazioni nel 1980, per culminare nel 1989 con 915 donazioni, che è stato e resta il nostro traguardo storico.


Qui sopra la copia fotostatica della costituzione del Gruppo datata 27 marzo 1953




I soci fondatori

I nomi dei soci fondatori del Gruppo dopo la scissione dall’A.V.I.S
19 donatori più Berti Giulio che si è aggiunto in un secondo momento

1.          Chiarandone Attilio
2.          Gallo Giuseppe
3.          Gho Eligio
4.          Grosso Antonio
5.          Mariatti Giovanni
6.          Peiretti Angelo
7.          Marsilli Alfredo
8.          Alessi Amalia
9.          Gatto Romolo
10.        Valfrè Giacinto
11.        Peiretti Antonio
12.        Audisio Giuseppe
13.        Bonaveri Edoardo
14.        Rabbia Luigi
15.        Fresco Ida
16.        Fasano Adalgiso
17.        Quaglino Carlo
18.        Penoncelli Chiaffredo
19.        Bornese Pietro
20.        Berti Giulio


L'atto di adesione all'Associazione Donatori Sangue Piemonte:




Il primo Consiglio Direttivo
Il primo consiglio direttivo Donatori Sangue Piemonte gruppo di Orbassano era così composto:
Presidente: dott. Fiore Remo
Consiglieri: Bonaveri Edoardo, Chiarandone Attilio, Grosso Antonio, Peiretti Angelo.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu